CAMERINO, S.A.E.: CRITERI E MODALITA’ PER L’ASSEGNAZIONE DELLE STRUTTURE ABITATIVE DI EMERGENZA (S.A.E.)

Nel link a fine pagina la delibera di Giunta n.32 del 30/3/2017 avente ad oggetto “EMERGENZA SISMA ITALIA CENTRALE 24 AGOSTO E 26/30 OTTOBRE 2016 – CRITERI E MODALITA’ PER L’ASSEGNAZIONE DELLE STRUTTURE ABITATIVE DI EMERGENZA(S.A.E.)” pubblicata dal Comune di Camerino in data 12/7/2017:

“.. RILEVATO

che la possibilità di vedere assegnata la SAE è limitata alla popolazione residente, previa richiesta presentata nei termini stabiliti per la conferma della stessa, che abbiano avuto l’abitazione danneggiata dal sisma in cui si aveva la dimora principale, abituale e continuativa e che risulti:
1.Inagibile con esito “E”, a seguito della rilevazione effettuata con Scheda AeDES;
2.Inagibile con esito “F” di non rapida soluzione, a seguito della rilevazione effettuata con Scheda AeDES;
3.In “Zona Rossa” individuata con Ordinanza Sindacale

..2) definire che l’assegnazione verrà effettuata sulla base di una graduatoria che terrà conto dei seguenti criteri e priorità:

PRIORITA’:

  • richiedenti alloggiati nei moduli abitativi containers di Vallicelle (al fine di liberare definitivamente l’area per effettuare la permuta di cui in premessa);
  • richiedenti alloggiati presso strutture ricettive a carico della pubblica amministrazione;
  • territorialità, con riferimento all’area di Protezione Civile più vicina alla località in cui insiste la residenza del richiedente, secondo l’effettiva disponibilità;

I criteri sono individuati in:

  1. nuclei familiari con uno o più figli in età scolare (0/16 anni) con priorità ai nuclei che hanno un componente portatore di handicap o con certificato d’invalidità non inferiore al 67%. A parità di condizioni si darà priorità al nucleo con maggior numero di figli e con età minore;
  2. nuclei familiari con uno o più figli in età scolare (0/16 anni). A parità di condizioni si darà priorità al nucleo con maggior numero di figli e con età minore;
  3. nuclei familiari con almeno un componente che svolge attività lavorativa con sede a Camerino. A parità di condizioni si darà priorità al nucleo con componente più anziano;
  4. nuclei familiari con priorità ai nuclei che hanno un componente portatore di handicap o con certificato d’invalidità non inferiore al 67%. A parità di condizioni si darà priorità ai nuclei con componente più anziano;
  5. nuclei familiari con componente più anziano.

3) prevedere rispetto all’abbinamento previsto dalla normativa del nucleo del richiedente alla dimensione delle SAE a cui ha diritto (40 mq fino a 2 persone, 60 mq per 3/4 persone, 80 mq superiori a 4 persone) le seguenti eccezioni:

-Persona sola con disabilità al 100% o con assistenza h/24 (2 camere) 60 mq

-genitore unico con 1 figlio con età superiore a 6 anni (2 camere) 60 mq

-genitore unico/genitori con 2 figli con età superiore a 6 anni (3 camere) 80 mq”

LEGGI LA DELIBERA